Manca ormai davvero poco al rilascio di Android Q, decima versione del sistema operativo realizzato da Google per i suoi smartphone.

Negli ultimi anni si è fatto molto parlare, nelle settimane e nei mesi precedenti al lancio, del nome del SO: Google ci aveva infatti abituato a chiamare ogni release con il nome di un dolce, seguendo l’ordine alfabetico. Non possiamo infatti dimenticare Lollipop, Marshmellow, Nougat, Oreo e, in ultimo, Pie.

Quest’anno tutti si sarebbero aspettati un dolce con la Q, ma Google ha deciso di cambiare le carte in tavola, seguendo una nuova strategia.
Android Q, infatti, sarà conosciuto più semplicemente come Android 10.

La nuova linea di nomi segue il rebrand del marchio Android, che diventa ora nero e accompagnato dalla testa dell’iconico robottino, come potete vedere nel video realizzato da Google che vi proponiamo qui di seguito.

Tale scelta è stata motivata da Sameer Samat, il quale ha spiegato che il cambio di nome non è dipeso dalla difficoltà di trovare un dessert con la Q, quanto per una questione di inclusione.

Non tutti i dolci, infatti, sono “universali”: una Pie, torta, non è necessariamente un dessert, così come i Marshmellow non sono così popolari ovunque come lo sono in America.

Una scelta, quindi, dettata dalla volontà di poter essere il più universali possibile, e che sicuramente aiuterà anche i consumatori a comprendere meglio quale versione del sistema operativo è installata sul proprio dispositivo.

Fonte: The Verge